Home Attualità Abbandonati tre micetti sotto una fioriera di piazza Porta Grande

Abbandonati tre micetti sotto una fioriera di piazza Porta Grande

da Cosimo Saracino
0 commento 193 visite

distante600X150

img-20160907-wa0004Un comportamento da vigliacchi che non merita nessun rispetto. Ci permettiamo di definire con queste parole la scelta di qualche ‘genio’ che questa mattina ha abbandonato tre micetti sotto una fioriera di Piazza Porta Grande. Tre minuscoli gattini indifesi che alla vista dei vigili urbani, chiamati dai passanti per recuperarli, si sono spaventati e sono fuggiti.

Solo uno è stato possibile recuperarlo gli altri due, invece, si sono rifugiati nel vano motore di una macchina parcheggiata nei pressi della piazza. Gli agenti di polizia municipale, Vito Ducani e Anna Carrieri, hanno fatto di tutto per recuperarli, ma i due piccoletti non si sono fatti prendere.

Poi la polizia municipale si è dovuta spostare per un nuovo intervento ma prima hanno accompagnato il gattino recuperato dal veterinario.

Vogliamo ricordare che:

L’abbandono non è solo un reato!

img-20160907-wa0001L’articolo 727 del Codice Penale dichiara che chi abbandona un animale è punibile fino ad un anno di reclusione o con una multa da 1.000 euro fino a 10.000 euro. Inoltre secondo il Ministero della Salute, chi abbandona un animale, potrebbe essere accusato di omicidio colposo perché potrebbe causare incidenti stradali mortali.

Nonostante la legge e le associazioni animaliste si stiano impegnando da tempo per arginare questo problema, l’abbandono di cani (soprattutto ma non solo) continua a manifestarsi.

Diversi studi psicologici hanno cercato di capire cosa succede nel cervello di chi abbandonaun’animale, dimostrando quindi che non si tratta solo del desiderio di vacanze tranquille e comode ma di una vera e propria problematica psicologica, di chi si vuole dimostrare superiore, di non cedere quindi alla debolezza e alla dipendenza dagli affetti che soprattutto gli animali offrono. Fonte Roberto Pani – Università di Bologna.

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND