Home dal Comune Abitare sostenibile, il Consiglio Comunale vota all’unanimità l’adozione del Protocollo Itaca Puglia

Abitare sostenibile, il Consiglio Comunale vota all’unanimità l’adozione del Protocollo Itaca Puglia

da Cosimo Saracino
0 commento 348 visite

MESAGNE – Norme per l’abitare sostenibile, il Consiglio Comunale della città di Mesagne, nell’ultima seduta dello scorso luglio, ha approvato il Protocollo Itaca Puglia, lo strumento di valutazione della sostenibilità ambientale degli edifici che la Regione ha adottato con legge n.13 del 10 giugno 2008 – aggiornata con delibera di giunta regionale n.1304 del 7 agosto 2020 –  con cui si promuove e si incentiva l’edilizia sostenibile. I principi e i parametri ai quali si fa riferimento sono indicati nel Protocollo Itaca, l’accordo nato in sede di Conferenza dei Presidenti delle Regioni e Province autonome il 15 gennaio 2004 con l’obiettivo di rispondere all’esigenza delle Regioni e delle amministrazioni comunali di dotarsi di strumenti validi per supportare politiche territoriali di promozione della sostenibilità ambientale nel settore delle costruzioni. La massima Assise comunale si è espressa dopo aver ascoltato la relazione introduttiva del vicesindaco con delega all’Urbanistica e al Patrimonio, Giuseppe Semeraro. “L’approvazione sostiene l’abitare sostenibile e i relativi vantaggi, quindi la riduzione dei costi di costruzione e degli oneri da corrispondere ai comuni. Si tratta di benefici collettivi, per l’ambiente e la salute, con utilità strettamente collegate alle attività sociali ed economiche dei singoli”, ha spiegato il vicesindaco della città di Mesagne, ringraziando i tecnici comunali dell’ufficio Ambiente per il lavoro svolto.

Il Protocollo adottato permette di verificare le prestazioni di un edificio in riferimento ai consumi, all’efficienza energetica, all’impatto sull’ambiente e a quello sulla salute umana. La finalità è quella di favorire la realizzazione di edifici sempre più innovativi, a energia zero, a ridotti consumi di acqua, nonché materiali che nella loro produzione determinino bassi consumi energetici e nello stesso tempo garantiscano un elevato comfort. Lo strumento garantisce, infine, l’oggettività della valutazionemediante l’impiego di indicatori e metodi di verifica conformi alle norme tecniche e alle leggi di riferimento. “Un atto che si inserisce in un percorso al quale l’Amministrazione comunale ha continuato negli anni a prestare la dovuta attenzione, e che è ben rappresentato dalla scelta adottata con delibera di giunta dello scorso marzo di aderire alla Rete nazionale dei comuni sostenibili”, ha ricordato il sindaco della città di Mesagne, Antonio Matarrelli. Il Consiglio Comunale ha deliberato con voto unanime dei presenti l’adesione al Protocollo.

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND