Home Primo Piano BARLETTA-MESAGNE 81-73

BARLETTA-MESAGNE 81-73

da redazione sport
0 commento 125 visite

Per il penultimo turno di regular season, la Virtus Mesagne fa visita al Barletta di coach Scoccimarro alla ricerca di riscatto dopo lo scivolone interno contro il Lecce. Brutte notizie in settimana dall’infermeria gialloblu: Condric non recupera dalla fortissima contusione alla schiena di domenica scorsa nello scontro con Mocavero e viene tenuto a riposo, così come Berdychevskyi che invece si ferma durante gli allenamenti di preparazione. Sul versante biancorosso, invece, è assente Serino per squalifica dopo i fattacci dello scorso turno a Fasano. Assenze alla mano, Coach Sanchez decide per Salerno, Angelini, Smith, Quaranta e Serpentino, mentre il Barletta risponde con Liso, Falcone, Caceres, Gambarota e Zurstovich.

La Virtus inizia in maniera molto compassata ed il Barletta ne approfitta per portarsi sul 4-0 già nel primo giro di lancette. Dopo qualche passaggio a vuoto da ambo le parti, il Mesagne si rimette in carreggiata e trova il 4-4 a sette minuti dalla primo break. I ritmi della sfida sono piuttosto lenti e questo avvantaggia ambo le difese, fino a quando Smith trova la tripla del 6-9 per il primo vantaggio gialloblu di giornata. In queste fasi, la Proshop Mesagne appare più compatta, mentre il Barletta si regge quasi esclusivamente sull’inizio prepotente di Caceres. Alla sirena la Virtus chiude avanti, nonostante un fallo ingenuo di Smith che, a zeri secondi, regala tre liberi a Gambarota per fallo su un tiro da centrocampo. L’esterno di casa, però, fa 0/3 e quindi il tabellone alla pausa recita 16-17 per i gialloblu.

Il secondo quarto si apre con la Virtus sul +6, ma l’illusione dura poco perchè il Barletta rientra dapprima sul pari per poi trovare anche la tripla del sorpasso che chiude un parziale di 9-0 sul 30-27, obbligando Sanchez ad una girandola di cambi che sembrano inizialmente sbloccare la squadra. Nei minuti finali, tuttavia, Smith spreca un paio di contropiede favorevoli per eccesso di egoismo, consentendo ai padroni di casa di allungare nuovamente fino al 40-33 che chiude il primo tempo.

Alla ripresa si nota subito come i ritmi siano decisamente più alti rispetto alla prima frazione di gara. Le dinamiche di gioco sono molto più gradevoli e le due squadre rivaleggiano punto a punto mantenendo inalterato il distacco complessivo. Da metà parziale, la Proshop rientra in partita grazie ad un ottimo finale di quarto iniziato con la tripla del -4 di Angelini sul 49-45. Il distacco si accorcia fino al -2 (52-50), ma negli ultimi 60 secondi i ragazzi di Sanchez non riescono ad agganciare i padroni di casa, recuperando comunque 4 punti rispetto allo svantaggio del parziale precedente (60-57).

Gli ultimi 10 minuti d’incontro iniziano con ritmi più lenti rispetto ai precedenti. Il Barletta sembra aver perso smalto, soprattutto in relazione ad un’ottima gestione difensiva sotto le plance di Serpentino, sicuramente il migliore dei gialloblu nel complesso. La lunga rimonta, iniziata nel quarto precedente, si completa sul 64-64 a poco più di 5 minuti dall’ultima sirena. L’inerzia appare tutta a favore dei gialloblu, ma i ridotti cambi a disposizione di Sanchez ed i falli che gravano sui maggiori protagonisti messapici, fiaccano le energie e la lucidità della Proshop che, negli ultimi minuti, si consegna agli avversari cedendo per 81-73.

Una partita decisa negli ultimi minuti e sicuramente indirizzata in maniera definitiva dopo l’uscita per 5 falli di Serpentino che, vista l’assenza di Condric, ha dovuto faticare non poco per gestire energie e aggressività difensiva. Bene Angelini, luci ed ombre per Smith, il cui enorme carico di punti è stato “sporcato” da alcune gestioni eccessivamente individualistiche nei momenti chiave dell’incontro.

Barletta: Fiorella 0, Zustovich 12, Mastrodonato 4, Doronzo 0, Delvecchio 0, Caceres 21, Binetti NE, Falcone 8, Rizzi 0, Liso 16, Mastrofilippo 2, Gambarota 18. All. Scoccimarro.

Mesagne: Smith 31, Serpentino 9, Vitucci 3, Gonzalez 8, Piscitelli 3, Angelini 15, Salerno 4, Quaranta 0, Condric NE. All. Sanchez.

spazio elettorale a pagamento a cura dei committenticbo
spazio elettorale a pagamento a cura dei committenticbo

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Privacy Policy Cookie Policy

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND