Home Attualità “Dalla cura all’aver cura. Il diritto di invecchiare vivendo”

“Dalla cura all’aver cura. Il diritto di invecchiare vivendo”

da Cosimo Saracino
0 commento 226 visite

La Congregazione delle Suore Oblate di S. Antonio di Padova, con li patrocinio della Città di Mesagne, organizza per Venerdi 27 ottobre, alle ore 16.30 nella la RSSA S. Antonio di Padova di Mesagne ni Via Arno,7, li Convegno da titolo: “DALLA CURA ALL’AVER CURA. Il diritto di invecchiare vivendo”. Nei contesti della salute e della cura è diventato urgente ripensare la differenza sul significato del prendersi cura (in senso tecnico) e dell’aver cura, poiché nelle istituzioni e nei servizi il curare in senso medico, ma anche in senso educativo e sociale, perde di vista l’aver cura dell’Altro, quella sollecitudine autentica che si fonda sulla relazione.

IlConvegno si aprirà con la presentazione e isaluti istituzionali di Sr. Anna Fumarola, Madre generale della Congregazione delle Suore Oblate di S. Antonio di Padova e del Dot. Antonio Matarrelli, Sindaco della città.


La situazione di emergenza prodotta dal Covid-19 ha accentuato ancor di più tale necessità. Negli ultimi anni la cronaca ha riportato numerosi episodi di violenza verso pazienti in
condizione di disabilità da parte di coloro che dovrebbero aver cura di loro. Tuttavia, non va ignorata la presenza di servizi e operatori che offrono, invece, risposte di qualità eccellente, di alta professionalità e attenzione alle relazioni. Cosa fa la differenza?

E evidente la necessità di una selezione accurata, di un controllo costante sulle attività degli operatori, di una formazione continua per favorire la crescita professionale e la rimotivazione iniziale affinché non sbiadisca nel tempo. Alla luce di ciò si è scelto di articolare una riflessione focalizzata sul ripensamento della formazione delle professionalità sanitarie, una formazione che fornisca gli strumenti per promuovere una visione biopsicosociale dei pazienti in condizione di disabilità, avendo cura del loro progetto di vita e della loro qualità della vita, rendendoli così protagonisti del processo di cura.
I relatori della serata saranno: don Pietro Depunzio, parroco di Mater Domini in Mesagne; Dott. Giuseppe Massaro, Dirigente Commissariato Polizia di stato di Mesagne; Avv. Gioia Oronza, Esperto in Diritto familiare e Dottore in Diritto canonico; Dott.ssa Serena Mingolla, Giornalista scientifica e Coordinatrice del progetto “Dico donna, dico diritti”; Dott.ssa Lucia Chiffi, Educatrice RSSA “S. Antonio di Padova”.

Moderatrice sarà la Dott.ssa Laura Spagnolo, Assistente sociale RSSA “S. Antonio di Padova”. Le conclusioni del Convegno saranno affidate a S.E. Mons. Giovanni Intini, Arcivescovo di Brindisi-Ostuni. Assieme alle migrazioni la vecchiaia, spiega Papa Francesco, è tra “le questioni più urgenti che la famiglia umana è chiamata ad affrontare in questo tempo”. L’eterna giovinezza “è un’allucinazione molto pericolosa” ed essere vecchi è “altrettanto importante e bello che essere giovani”.

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND