Home Politica Dimastrodonato dalla parte dei cittadini per bagni pubblici e prato del Castello

Dimastrodonato dalla parte dei cittadini per bagni pubblici e prato del Castello

da Ivano Rolli
0 commento 300 visite

distante600X150

Sento l’obbligo di continuare ad incalzare questa Amministrazione Comunale sulla sua inefficienza e il modo di operare incongruente, senza rispetto per tutta la cittadinanza, pensa di poter fare cose straordinarie ma in realtà non riesce nemmeno a fare quelle ordinarie, nonostante ogni qualvolta ne ho l’occasione non faccio altro che ribadire al Sindaco che le opere straordinarie si possono solo fare o con  risorse finanziarie certe o con idee e progetti che questa Amministrazione ha dimostrato di non avere.

Continuo il mio modo semplice di fare opposizione ossia di scrivere e portare aconoscenza all’Amministrazione i problemi della città e dei cittadini, questo perché  qualche giorno  fa sono stato contattato da nostri concittadini  arrabbiati ed indignati, e mi riferisco agli anziani e disabili che praticano la villa comunale.

bagno_villacomunaleArgomento di lamentela caro Sindaco ed assessore di riferimento, la Villa Comunale,  l’area circostante il Castello, i bagni pubblici.

Forse è bene che in questi giorni prima della  festività patronale   vi fate una passeggiata così vedete le anomalie sia in riguardo alla pubblica illuminazione con lampioni rotti e lampade che non accendono, sia gli alberi secchi, che potrebbero essere  estirpati,  l’impianto di irrigazione del verde compreso l’area circostante il castello che ormai  in più punti è in fase di essiccamento in quanto non funziona,  e la cosa più importante la riapertura dei Bagni pubblici ormai a detta degli interlocutori sono chiusi da almeno dieci giorni.

Ma  la cosa che non si riesce a capire e che se i bagni sono rotti, oppure dalle indiscrezioni, trapela la notizia che  la pulizia veniva eseguiva con i lavoratori assunti con la borsa lavoro, e  quindi terminato tale rapporto l’Amministrazione ha preferito chiudere i bagni anziché trovare una diversa soluzione mettendo in difficoltà tanti cittadini.

 prato_castelloSindaco, visto che la crisi politica che si è appena consumata, ha prodotto incarico a nuovi assessori con ridistribuzione delle deleghe, spero che sia arrivato il momento di ascoltarle le lamentele dei cittadini,  a meno che  non vogliate  essere  sempre sordi ancorandovi alla scusante di  mancanza di risorse che voi siete bravi ad utilizzare come motto.

Sindaco questi non erano argomenti  che facevano parte di quel  libro dei sogni enunciato con le vostre linee programmatiche?.

Sindaco è passato già un anno dal suo insediamento, presumo che oltre alla crisi avete fatto anche il rodaggio, e quindi non avete più scusanti.

Allora o fate quel cambiamento che tanto avete osannato in campagna elettorale oppure togliete il disturbo.

Mesagne li 02/07/2016

 

Consigliere Comunale

Carmine Dimastrodonato

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND