Home Attualità Enzo Rubino: “Per il Centro Storico ci vogliono Coraggio e Idee”

Enzo Rubino: “Per il Centro Storico ci vogliono Coraggio e Idee”

da Cosimo Saracino
1 commento 257 visite

distante600X150

Rubino EnzoRiceviamo e pubblichiamo un intervento di Enzo Rubino, operatore nel campo del commercio: Che si sa? Che si fa? Che fine ha fatto il bando? Che fine hanno fatto i concorrenti? Quali sono le prospettive future? Quali sono le speranze all’orizzonte? Queste e altre ancora sono le domande che mi faccio e che gentilmente faccio a voi Signori Amministratori.

La mia preoccupazione e penso dovrebbe essere anche la vostra è che questo luogo bello e volàno di sviluppo possa deteriorarsi sempre di più e andare verso un irreversibile declino.

Vorrei far notare che, mentre si aspetta un ipotetico sviluppo, operatori con un forte brand (utilissimo per il Centro Storico) nel frattempo vanno via…Sì proprio così…Migrano in altri quartieri. Tempo fa è andata via la libreria “Lettera 22”: ciò che rappresentava la CULTURA nel nostro Centro Storico non c’è più. Per fortuna è andata in un altro quartiere di Mesagne.

Anche il negozio storico di arti sacre del signor Magrì con il suo forte brand in questi giorni si è trasferito in un altro quartiere…Uno dei pochi negozi che per la sua tipicità attirava utenza dai paesi di tutta la Provincia. Dico per fortuna trasferiti in altri quartieri perchè quantomeno contribuiranno allo sviluppo di altre zone di Mesagne.

piazza commestibiliD’altronde se si hanno “IL CORAGGIO E LE IDEE” prima o poi il tema dei quartieri dovrà pur essere affrontato. Per questi operatori importanti nel loro genere non si è fatto niente, non si è neppure tentato di farli restare. Nel frattempo però aspettiamo che altri arrivino (…come si suol dire “Aspettando Godot”…).

Qualcuno si ricorda che Mesagne è la città delle 50 Chiese e che il Centro Storico, con quella di San Leonardo ha 9 Chiese? Si è mai pensato a quanti eventi sacri e religiosi con le Chiese e con quel negozio di arti sacre si sarebbero potuti realizzare e si potrebbero realizzare ancora oggi durante l’anno? Con una libreria nel Centro Storico quanti eventi, presentazioni di libri con autori, rassegne, premi, si sarebbero potuti realizzare e si potrebbero realizzare?

Queste ed altre iniziative potrebbero supportare lo sviluppo della nostra città perchè permetterebbero di lavorare a negozi, alberghi, ristoranti, locali. Consentirebbero la promozione di prodotti locali e non solo…Quanta economia potrebbe tornare a Mesagne.

centro storicoE se una mattina, speriamo mai, anche due operatori importanti, due brand blasonati come “Benitu lu marcanti” e “Massimo ti lu putichinu” decidessero di trasferirsi? Perchè ciò non avvenga mai e rimanga solo un mio brutto sogno, penso che “IL CORAGGIO E LE IDEE” debbano farla da padrone. Coraggio e idee…Ad averle sarebbe facile…Perciò non aspettiamo, non aspettate altre fughe, ma facciamo, fate in modo, studiamo e studiate qualcosa che seriamente crei sviluppo e permetta che in massa operatori veri e utenza vera corrano nel Centro Storico.

Il nostro Centro Storico è uno dei pochi ad avere 7 entrate ed è anche pronto ad aprire tutte queste porte per accogliere idee, sviluppo, cultura, artigianato, commercio, turismo e tanta, tanta economia di cui tutti abbiamo bisogno. Grazie per l’ospitalità.

Enzo Rubino

Potrebbe piacerti anche

1 commento

franco lunedì, 1 Agosto 2016 - 12:36

è un vero peccato per il centro storico perdere esercizi di questo tipo…
evidentemente non potevano fare come fanno alcuni ristoratori che si prendono, prima una strada, poi una piazza, poi un’altra strada, poi un’altra piazza, e poi un’altra strada ancora.
se tutti potessero avere a disposizione due piazze e tre strade e magari non pagarle, nessuno se ne andrebbe dal centro storico ma ci sarebbe la coda di persone che vorrebbero investire a mesagne.

Commenti chiusi.

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND