Home Cronaca Furti in campagna, rubati 300 pali in acciaio da un vigneto

Furti in campagna, rubati 300 pali in acciaio da un vigneto

da Cosimo Saracino
0 commento 424 visite

Riceviamo una lettera-denuncia per l’ennesimo furto nelle campagne mesagnesi. A scriverla è l’ex assessore Tecla Pisanò a cui hanno rubato oltre 300 pali di acciaio da un giovane vigneto. A compiere questo deplorabile gesto un’organizzazione di farabutti che ha agito alla luce del sole. Di fronte a queste vicende ci poniamo diverse domande: c’è qualcuno che ha visto? Si può continuare con questi miserevoli furti che mettono ancora di più in ginocchio la nostra agricoltura? Per quanto tempo ancora l’omertà coprirà questi furti?

La dottoressa Pisanò presenterà nelle prossime ore denuncia contro ignoti, sarebbe utile che qualcuno facesse arrivare, anche in maniera anonima, qualche indizio per trovare questi farabutti. Dimostreremo ancora una volte di essere una comunità attenta e collaborativa con le forze dell’ordine.

Ecco il testo della lettera: Nei giorni scorsi ho subito il furto di circa 300 pali di acciaio all’interno del mio vigneto di Primitivo piantato nel 2021 (che già aveva visto il furto di una parte delle barbatelle) nelle campagne di Mesagne, contrada Campofreddo. Il danno quantificato in valore materiale si aggira intorno ai 4mila euro ma il danno reale è molto maggiore ed è quello al territorio e al settore agricolo già profondamente provato, tanto più negli ultimi anni, per calamità a tutti note che hanno modificato la nostra economia ed il nostro paesaggio. È una grande amarezza e un profondo sconforto quello che voglio esprimere in queste righe. Per compiere un simile furto ci vuole tempo e mezzi idonei: vanno tagliati i fili, rimossi i pali, che sono lunghi 230 cm e sono più di 300 e li stessi vanno trasportati con un mezzo idoneo, un camion o un rimorchio. Il tutto non può quindi addebitare all’impresa di un singolo bensì ad un gruppo, una banda che per muoversi necessità di complicità se non di omertà che ancora quindi caratterizza la quotidianità del nostro Sud Italia e che lo condanna a rimanere tale. Dott.ssa Tecla Pisanó già assessore presso il Comune di Mesagne (2015-2018), Segretario dell Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali della provincia di Brindisi (2017/2021) e dal 2018 collaboratore tecnico della Regione per la gestione dei fondi Europei destinati all’Agricoltura in Puglia.

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND