Home Dal Territorio Giovedì 22 dicembre ore 18.30 presentazione libro di Aureliano Pacciolla

Giovedì 22 dicembre ore 18.30 presentazione libro di Aureliano Pacciolla

da Cosimo Saracino
0 commento 336 visite

present-locandina1

Si svolgerà Giovedì 22 dicembre, alle ore 18.30 nel Teatro del Carmine, la presentazione del libro: “PERSONALITA’, PEDOFILIA E DSM-5“, come i sex offenders raccontano le loro storie. Il testo è stato scritto da Aureliano Pacciolla, Mara Romiti e Marianna Pacciolla. Padre Enrico Ronzini, provinciale dei Carmelitani e parroco della Basilica mesagnese, ha organizzato l’evento in cui parteciperanno gli autori Aureliano Pacciolla (Psicologo Psicoterapeuta) e Marianna Pacciolla (Psicologa Psicoterapeuta). Durante il dibattito sono stati chiamati ad intervenire Paolo Rigliano (Psichiatra Psicoterapeuta) e Stefania Zuffianò (Avvocato). La discussione si svilupperà intorno al concetto: “Pedofilia: difficoltà nella diagnosi, nel trattamento, nella ricerca e nella prevenzione”. Tra le domande al centro del confronto ci sarà:  “Si può guarire dalla pedofilia?”.

aureliano-pacciolla-300x225A parere del professore e psicoterapeuta Aureliano Pacciolla, si distinguono almeno cinque opzioni: sex offender con unico episodio, sex offender recidivo, sex offender seriale, pedofilo (attrazione sessuale nei confronti dei prepuberi), disturbo pedofilico (messa in atto dell’attrazione verso i prepuberi). È difficilissimo operare una diagnosi differenziale poiché questi soggetti mentono sempre anche di fronte all’evidenza; in più in molti casi di trattamenti apparentemente spontanei o collaborativi, i soggetti hanno dichiarato di aver mentito per avere sconti di pena o vantaggi speciali. Secondo il professore Pacciolla l’obiettivo generale dell’intervento psicoterapeutico punta su un maggior autocontrollo; ma non tutti guariscono, in quanto, è necessario una forte motivazione. Al pedofilo non pare un problema la sua condizione né le conseguenze recate, pertanto mancando il primo presupposto egli non ricorre al trattamento. Questa condizione indica egosintonia, cioè il disturbo appare come un problema per gli altri e non all’interessato. Si può parlare di cura, non di guarigione.

Tre obiettivi più specifici che il clinico propone concernono una maggiore consapevolezza dell’impulso, del danno che si crea e della necessità di essere sotto controllo o di un trattamento. La consapevolezza di come i processi cognitivi e comportamentali influiscono sul malessere riguarda tutti i disturbi, ed in particolare la pedofilia. Il processo metacognitivo su pensieri, emozioni e comportamenti propri e altrui è un’impresa molto ardua per tali pazienti in quanto non riescono a percepire il danno recato.

Il professore Pacciolla indica dieci passaggi di una psicoterapia; tra questi si cita il coinvolgimento della famiglia o di chi è vicino al pedofilo nella comunità, col fine di creare una rete di collaborazione per monitorare i suoi movimenti e condividere le responsabilità. Il rapporto di fiducia e l’ascolto non valutativo è la tappa fondamentale per far sì che il pedofilo possa sentire una base sicura per esprimere se stesso: tale presupposto incentiva la metacognizione e il percorso di consapevolezza di azioni, pensieri ed emozioni. Il soggetto tenderà a mentire poiché è difficilissimo ammettere di aver avuto un rapporto sessuale col prepubero. Altro importante traguardo dopo la presa di coscienza, è l’autoregolazione dell’impulso sessuale. L’intervento va nel senso di rafforzare il senso di responsabilità per i danni che può creare quel disturbo non voluto. Man mano che si giunge a questa consapevolezza aumenta la possibilità di guarigione per un sex offender e per un pedofilo. Non c’è un approccio di psicoterapia elettivo; importanti sono le premesse citate. Modererà l’incontro il giornalista Cosimo Saracino.

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND