Home Attualità Incontro dai toni accesi.  I residenti: “Il passaggio a livello di via Damiano Chiesa non deve essere chiuso” 

Incontro dai toni accesi.  I residenti: “Il passaggio a livello di via Damiano Chiesa non deve essere chiuso” 

da Cosimo Saracino
0 commento 174 visite

Un incontro con toni alti che in alcuni momenti ha registrato l’esasperazionr dei residenti nella zona di Via Damiano Chiesa che,  molto probabilmente,  a breve vedranno loro malgrado la chiusura del passaggio a livello.  Una questione che parte dal1986 quando l’allora amministrazione approvo i progetti dei due ponti ferroviari e del passaggio pedonale non ancora costruito di via Maroncelli. Due questioni quelle dei passaggi a livelli di via Damiano Chiesa e via Maroncelli che hanno la stessa origine ma potrebbero avere finali duversi.  Adesso c’è da discutere della vicenda di via D.  Chiesa e i cittadini sono ritornati ancora una volta sul piede di guerra.  “Il passaggio a livello non si deve chiudere – hanno insistito di fronte ad una amministrazione che non ha elementi legislativi per mantenerlo aperto”.  “La chiusura di quel passaggio è un problema di tutta la città – dicono i residenti – da quei binari passano agricoltori,  avventori di una importante attività di ristorazione e turisti che vogliono raggiungere l’Adriatico. Poi il ponte del Cimitero non può essere aperto su entrambi i sensi di marcia è troppo stretto”.  Eppure il tecnico incaricato dal giudice per un parere sul ponte ha scritto nella sua relazione che l’opera è stata fatta bene!!! Che cosa accadrà? Quali sono le soluzioni per la viabilità? I partecipanti all’incontro si sono ribellati quando il Comandante Fantasia ha esposto il percorso alternativo: via Udine,  Via San Vito e via Santa Rosa.  Un sacrificio in termini di kilometri,  spese,  tempo e fastidio che i cittadini non vogliono accettare.  Dall’auditorium è nata la proposta di far transitare le auto sul ponte del Cimitero al contrario rispetto a come è adesso. Una scelta che quanto meno risolve il problema di congestionamenti sul passaggio a livello di via San Vito.  Il Comune recepire almeno questa proposta? Intanto rimane irrisolto il problema di raggiungere a piedi la città. Su questo argomento emozionante è stato l’intervento di un bambino che ha chiesto al sindaco di andare a scuola a piedi.   Una questione su cui nessun residente vuole recedere.  Ma il primo cittadino si dice pronto ad affrontare una scelta impopolare che rispetti un principio costituzionale quello della salvaguardia della pubblica incolumità. 

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND