Home Attualità La 2B della “Materdona-Moro” intervista il Sottosegretario di Stato per la Salute On. Marcello Gemmato

La 2B della “Materdona-Moro” intervista il Sottosegretario di Stato per la Salute On. Marcello Gemmato

da Redazione
0 commento 192 visite

La classe seconda B della Scuola Media “Materdona-Moro” di Mesagne, nell’ambito del bando progettuale del Senato della Repubblica “Testimoni dei Diritti”, al quale la classe partecipa con il progetto “Orizzonte Salute”, ha intervistato il Sottosegretario di Stato per la Salute On. Marcello Gemmato.

Gli alunni coadiuvati dal Dirigente Scolastico Prof. Salvatore Fiore e dai Proff. Patrizia Marsano, Cosimo  Neglia e Daniela Silvi D’Errico hanno avuto, così, una importante  occasione di confronto istituzionale sui temi del diritto alla salute con il Sottosegretario che per l’occasione era in video collegamento. Le domande poste dagli alunni al Sottosegretario hanno stimolato una piacevole e proficua discussione sullo stato di salute del Servizio Sanitario Nazionale e sulle prospettive per il futuro. 

Le domande e le riflessioni degli studenti sono state oggetto di attenzione, discussione e dibattito. È emerso che in Italia il Servizio Sanitario Nazionale rimane uno dei migliori a livello mondiale per la qualità e l’accesso alle cure gratuito per tutti i cittadini, nonostante le  differenze  nell’erogazione dei servizi tra le regioni e le “discrepanze” tra Nord e Sud. Gli studenti, inoltre, si sono soffermati con il Sottosegretario sull’importanza della prevenzione, così come della diffusione dei corretti stili di vita come percorsi necessari e non più ritardabili per garantire la salute dei cittadini a ogni livello.

A tal proposito, è interessante  evidenziare l’aneddoto raccontato  agli alunni dal Sottosegretario durante una visita al Ministero della Salute in Danimarca. È emerso che, nonostante i due sistemi sanitari siano molto simili, i danesi hanno un’aspettativa di vita inferiore di dieci anni rispetto agli italiani. Gli scienziati ritengono che questo possa essere spiegato dal valore della Dieta Mediterranea, che è patrimonio del nostro Paese e dovrebbe essere difeso strenuamente rispetto alla diffusa abitudine al consumo di cibo che non possiede le stesse caratteristiche, soprattutto tra le nuove generazioni.

Gli studenti hanno ricevuto  una ulteriore e autorevole conferma dell’importanza della prevenzione, degli stili di vita corretti e dell’universalità del diritto alla Salute come parole chiave del diritto alla salute.

Durante l’incontro il Sottosegretario ha, infine, espresso parole di elogio per l’iniziativa progettuale “Orizzonte Salute” a cura degli studenti e si è soffermato sull’importanza  del ruolo dei docenti e della Scuola.

La scuola di alta qualità svolge un ruolo fondamentale nella difesa delle istituzioni e nella formazione di cittadini critici e autonomi. La scuola promuovendo la capacità critica e l’autonomia di pensiero degli studenti, come in questo progetto, consente loro di valutare in modo critico le promesse illusorie. Non si tratta solo di preparare gli studenti, ma di garantire le basi per una società partecipativa nel settore della salute come nel caso della Scuola Materdona-Moro di Mesagne.

spazio elettorale a pagamento a cura dei committenticbo
spazio elettorale a pagamento a cura dei committenticbo

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Privacy Policy Cookie Policy

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND