Home Primo Piano La New Virtus batte il Trani e pensa già al Vieste

La New Virtus batte il Trani e pensa già al Vieste

da Cosimo Saracino
0 commento 96 visite

Cronaca a cura di Alessio Aresta.

Partita a senso unico e mai in discussione per i gialloblù. Occorre mantenere equilibrio nei giudizi visto le difficoltà che la formazione ospite affronta in questo frangente del campionato (panchina di soli 8 giovanissimi uomini e priva di guida tecnica), per evitare che un troppo facile entusiasmo possa abbassare la guardia nell’ultima giornata di campionato contro Vieste. È pur vero che la formazione virtussina avrà a disposizione due risultati su 3 (vittoria o sconfitta senza ribaltamento della differenza canestri), ma nulla è scontato fino alla sirena finale.

Poco da consegnare alla cronaca di giornata. Coach Santini inizia con Crovace, Taddeo, Budrys, Gallo e Ranitovic dando un chiaro segnale ad i suoi: non sottovalutare l’avversario, sebbene rimaneggiato ed in difficoltà. L’avvio è un po’ frenetico, con i giovani tranesi intenzionati ad indemoniare il ritmo del match per evitare che i più esperti avversari possano organizzare trame più complesse. Ne scaturisce una prima parte di quarto quantomeno frenetica, fino all’uscita di Taddeo per infortunio alla caviglia. La guardia virtussina ricade su un piede dell’avversario dopo un tiro dall’arco, rovinando a terra. Per lui riposo precauzionale e monitoraggio settimanale a dita incrociate per l’ultimo importante match di regular season. 

Lo sfortunato episodio risveglia la squadra consigliando un approccio più controllato alla gara. È così che ne deriveranno tre quarti di assoluto controllo non del risultato (non è questa la partita in cui misurarsi in tale prospettiva) ma in approccio e gestione del ritmo gara. 

Ottima la gestione delle risorse da parte della panchina virtussina, con coach Santini che concede ampio minutaggio a tutta la panchina: buona notizia di giornata il rodaggio di Massaglichiamato a dare una mano a Crovace, Pellecchia e Taddeo nella gestione dell’assenza di Angelini. Il nuovo arrivato in casa New Virtus mette a referto un totale di 11 punti con un paio di conclusioni dall’arco di pregevole fattura.

Scorrono presto i titoli di coda sul match, senza lesinare emozioni in negativo per una brutta caduta del giovane Mitirich (autore, nonostante tutto, di una prova notevole). Il pala De Francesco trattiene per qualche attimo il fiato per il giovane avversario fino a quando tra le braccia di compagni ed avversari si rialza afferrandosi un polso sinistro malandato, ma resterà stoicamente al suo posto fino al termine.

Ora rotta su Vieste

Serie C Gold 10° giornata di ritorno: New Virtus Mesagne 117 – 42 New Juve Trani
New Juve Trani: Riontino 8, Mitirich 26, Franco 2, Miccoli, Ragno 2, Di Gennaro 1, Albino 2, Zupone 1.

New Virtus Mesagne: Bellanova 13, Pellecchia 10, Ranitovic 26, Risolo 5, Budrys 23, Angelini n.e., Crovace 3, Gallo 15, Massagli11, Zullo 6, Taddeo 5.

spazio

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND