Home Dal Territorio L’assemblea dei sindaci del Consorzio ATS BR4 approva il Bilancio 2024 – 2026

L’assemblea dei sindaci del Consorzio ATS BR4 approva il Bilancio 2024 – 2026

Previsioni di spesa per il prossimo triennio: interventi a sostegno delle persone con disabilità, malattie oncologiche, autismo, lotta alla povertà, alfabetizzazione digitale

da Cosimo Saracino
0 commento 173 visite

Per il terzo anno consecutivo un assiduo lavoro di squadra ha consentito al Consorzio ATSBR4 di approvare il  bilancio di previsione del triennio 2024 – 2026 entro il termine normativo fissato al 31 dicembre. Nel corso della seduta presieduta dal sindaco di Latiano avv. Mino Maiorano, svoltasi ieri mattina presso la sede di via Santacesaria a Mesagne, l’assemblea dei sindaci dell’Ente ha discusso ed approvato all’unanimità il Documento unico di programmazione – Dup e la documentazione contabile collegata all’importante strumento, guida strategica ed operativa di tutti i documenti di programmazione. Nella relazione introduttiva, il presidente del Consorzio BR4 Antonio Calabrese ha argomentato sugli obiettivi raggiunti nel 2023, un anno caratterizzato dal rafforzamento generale dei servizi erogati e dall’avvio di nuovi progetti a sostegno delle fragilità e delle povertà estreme. Nella sua disamina, il presidente Calabrese si è soffermato in particolare su dati e modalità di erogazione del servizio di integrazione scolastica, che per l’annualità educativa 2023/2024 – accertati i requisiti – è stata assicurata a tutti coloro che hanno inoltrato istanza, nonostante l’aumento consistente delle domande presentate. Al contempo, i servizi di assistenza a disabili ed anziani, l’assistenza domiciliare SAD e ADI, hanno raggiunto lo storico risultato dell’abbattimento delle liste d’attesa, mentre il servizio di educativa domiciliare – ADE ha soddisfatto numerose richieste, riscontrando le segnalazioni giunte dal Tribunale dei Minori ed evitando l’istituzionalizzazione di altrettanti bambini e ragazzi.

Le novità riguardano l’erogazione dei servizi a sostegno dei malati oncologici e delle persone con disturbo dello spettro autistico; inoltre, grazie alla realizzazione dei progetti finanziati con risorse PNRR, a San Pancrazio Salentino,  Torre Santa Susanna, e  a Cellino San Marco – che sarà anche sede di una stazione di teleassistenza – nasceranno tre  centri servizi di contrasto alla povertà. Ed ancora: saranno realizzate due strutture, a Mesagne e a Torre Santa Susanna, per la promozione dell’autonomia e per l’inserimento lavorativo delle persone con disabilità. Sarà infine attivato il progetto PIPPI 11 PNRR e L’ADI PNRR a sostengo di minori ed anziani. È invece già attivo in tutti i Comuni del Consorzio il progetto per la facilitazione digitale, di cui alla misura PNRR 1.7.2. Il presidente Calabrese ha tenuto a sottolineare come il raggiungimento di tali obiettivi sia frutto della collaborazione, costante e proficua, fra tutti i Comuni consorziati, dell’impegno del personale impiegato all’interno dell’Ufficio di Piano e della collaborazione garantita dalle figure professionali dei 9 Comuni del Consorzio.

 

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Privacy Policy Cookie Policy

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND