Home Attualità L’Autorità Idrica Pugliese premiata con il “Cresco Award Città Sostenibili”

L’Autorità Idrica Pugliese premiata con il “Cresco Award Città Sostenibili”

da Cosimo Saracino
0 commento 233 visite
Ieri a Genova, in occasione dell’Assemblea annuale dell’Anci, il presidente dell’Autorità Idrica Toni Matarrelli  ha ritirato il prestigioso premio CRESCO Award Città Sostenibili assegnato all’AIP per il progetto AWARE, di cui l’ente è coordinatore istituzionale.
“Sono particolarmente orgoglioso di questo progetto – spiega Matarrelli -, perché permetterà la realizzazione della prima fattoria acquaponica d’Europa a Castellana Grotte, il cui sindaco Domi Ciliberti ringrazio per la collaborazione.
Si tratterà di una struttura all’avanguardia in cui si depureranno le acque reflue per poterle riutilizzare al fine di allevare pesci e coltivare piante. Che abbatterà cioè i livelli di inquinamento – continua – e lo sperpero di acqua e alimenterà agricoltura e allevamento, incentivando lo sviluppo economico e il turismo. È un autentico salto nel futuro che, attraverso un modello pilota, coniuga ecologia, sostenibilità e impresa, rilanciando il valore innovativo della Puglia in Europa”.

CRESCO AWARD Città Sostenibili riconosce l’impegno dei Comuni italiani per lo sviluppo sostenibile del territorio.

Rendere i territori sostenibili, inclusivi e quindi in grado di offrire una migliore qualità della vita alle persone che li abitano, è un obiettivo-chiave di sviluppo che sollecita l’impegno di istituzioni, imprese e società civile. Lo affermano anche le Nazioni Unite con i Sustainable Development Goals, che chiedono di “rendere le città e gli insediamenti inclusivi, sicuri, resilienti e sostenibili”.

Il CRESCO AWARD Città Sostenibili, promosso da Fondazione Sodalitas con il patrocinio e la collaborazione di ANCI e la partnership di aziende avanzate sul fronte della Sostenibilità, si propone di valorizzare la spinta innovativa dei Comuni italiani e di premiare le iniziative più efficaci nel promuovere in modo diffuso lo sviluppo sostenibile dei territori.

Comuni, Unioni tra Comuni, Città Metropolitane e Comunità Montane possono candidare progetti, già realizzati o in fase avanzata di realizzazione, riguardanti, ad esempio, temi come l’accoglienza e l’inclusione sociale, l’economia circolare e la sharing economy, l’efficienza energetica e la gestione sostenibile dei rifiuti, la mobilità sostenibile, la prevenzione e tutela sanitaria, la riduzione degli sprechi alimentari o il welfare territoriale.

Un altro aspetto importante del Premio è il coinvolgimento delle imprese, portatrici di specializzazioni e competenze che possono aiutare ciascuna amministrazione a sviluppare particolari iniziative e a migliorare così la qualità dei servizi offerti ai cittadini.

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND