Home Dal Territorio “Mesagne on the Road” un’occasione persa per la città – di Enzo Rubino

“Mesagne on the Road” un’occasione persa per la città – di Enzo Rubino

da Cosimo Saracino
0 commento 169 visite
distante600X150
Riceviamo e pubblichiamo questa riflessione a firma di Enzo Rubino – agente di commercio e aderente al PD di Mesagne -, sulla possibilità di ‘capitalizzare’ al meglio gli eventi organizzati da privati nella nostra città. Vorremmo aprire una riflessione su questi aspetti, se c’è qualcuno che intende intervenire sull’argomento ci invii una mail a redazione@quimesagne.it.
Rubino Enzo(di Enzo Rubino) “Premesso che bisogna ringraziare con sincero affetto Francesco Semeraro e tutti i partecipanti per aver scelto ancora una volta Mesagne per la seconda edizione di “MESAGNE ON THE ROAD”, ma penso che un’altra occasione è stata persa GRAZIE. Credo, però, che questi eventi debbano avere una valenza più importante e una ricaduta sul territorio più significativa per tutti i settori della vita sociale.
Qualche anno fa fu organizzata una giornata dedicata  alle FERRARI. Auto prestigiose, belle da vedere e ammirare. Il tutto si ridusse al solo sguardo di questi grandi mostri della meccanica, osservandoli posteggiate nel piazzale di Piazza Porta Grande. Mi permisi di suggerire a chi aveva organizzato (compresa l’amministrazione) che un evento del genere non poteva essere bruciato al solo sguardo dei cittadini.

Avevo suggerito che forse organizzando una due giorni con un convegno sulla meccanica con la partecipazione di studenti universitari mesagnesi, i loro docenti, meccanici della città e della provincia, forse avremmo creato un evento importante nel nostro territorio da ripetere, migliorare negli anni a venire.

Naturalmente questo discorso vale anche per le HARLEY DAVIDSON. Pensate un pò se le Ferrari, come le moto, posteggiate a gruppi e ammirate in un circuito itinerante in tutto quello che è il vero centro storico, coinvolgendo le attività esistenti e i ristoratori avessero preparato per questi (tanti) espositori e le loro famiglie un menù turistico ad hoc che spettacolo sarebbe stato!

Forse questi eventi potrebbero diventare appuntamenti culturali, gastronomici, paesaggistici ed altro nell’interesse della nostra MESAGNE che nell’indifferenza generale ogni giorno che passa muore sempre di più.

Penso che un’amministrazione attenta  non dovrebbe farsi sfuggire queste belle occasioni che qualche volenteroso privato, come Francesco Semeraro, mette a disposizione del territorio. Forse è arrivato il momento di avere una seria PARTECIPAZIONE tra pubblico e privato nella speranza di migliorare questa città e riportarla ad essere invidiata ed ammirata in tutta la provincia ed oltre. Grazie per l’ospitalita”.

Enzo Rubino

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Privacy Policy Cookie Policy

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND