Home Primo Piano MESSAPICA BASKET CEGLIE – MENS SANA MESAGNE = 66 – 58

MESSAPICA BASKET CEGLIE – MENS SANA MESAGNE = 66 – 58

da Cosimo Saracino
0 commento 72 visite

Messapica Basket Ceglie: Crovace  3, Gallo 21, Lato 5, Ponti 9, Gualano 17, Risolo 6, Parisi 3, Lanzillotti 2, Dellisanti F., Dellisanti C., Lodedo, Arpino. Allenatore: D. Faggiano.

Mens Sana Mesagne: Rollo 17 De Vincentis 13, Ciccarese 5, Malvindi 11, Panico 5, Potì 7, Piliego, Campana, Zofra, Moro. Allenatore: Mellone Fabio.

Parziali: 20-11 21-16 10-19 15-12

Arbitri: De Pascalis e Polimeno.

 Vince la Messapica Ceglie in una stracittadina quasi tutta mesagnese con Crovace, Risolo, Gallo, Gualano e consolida un posto in zona playoff. Ancora una battuta d’arresto della Mens Sana Mesagne relegata ormai nelle ultime posizioni della classifica. I padroni di casa si presentano in panchina con il nuovo coach Damiano Faggiano che ha preso il posto dell’esonerato Bifulco e in partenza schiera Crovace, Gualano, Gallo, Lato e l’argentino Ponti, mentre il Mesagne manda in campo Rollo, Potì, Ciccarese, Malvindi e De Vincentis. I primi minuti sono in equilibrio, ma i mesagnesi Gallo e Gualano effettuano il primo strappo portando il vantaggio per i padroni di casa in doppia cifra (16-6).  Rollo tenta il parziale recupero, ma il primo quarto i chiude sul 20-11. Nel secondo periodo i padroni di casa incrementano il vantaggio, il duo mesagnese Gualano – Gallo realizzano due triple (28-13), poi per gli ospite entra in scena De Vincentis che recupera parzialmente mettendo a referto tre canestri consecutivi. La tripla dell’argentino Ponti chiude il secondo quarto sul punteggio di 41-27. Dopo il riposo lungo il Ceglie raggiunge il massimo vantaggio con la terza tripla di Gualano (46-31) prima che, come la scorsa gara, i mensanini iniziano una veemente fase di recupero. La difesa dei biancoverdi diventa un problema per l’attacco cegliese che sciupa alcuni facili palloni, un parziale di 3-12 riapre la partita grazie a due triple consecutive di Malvindi (49-43). Nel periodo di massima difficoltà per i padroni di casa, il canestro sputa letteralmente un tiro di Potì del meno due e al riposo lungo il Ceglie conduce 51-46. Nell’ultimo quarto rimane il margine di vantaggio del Ceglie che resiste al tentativo di recupero di Rollo e compagni. Ancora una volta la Mens Sana Mesagne, come contro l’Assi Brindisi, paga la difesa allegra dei primi due quarti di gioco, salvo poi recuperare anche scarti importanti. Il prossimo turno non promette nulla di buono, arriva a Mesagne la capolista A.P. Monopoli, sabato ore 18:30 palestra Liceo Scientifico, provare non costa nulla.

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Privacy Policy Cookie Policy

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND