Home Politica Il PD a Vizzino: siamo passati da “Diamoci una mano” a “Rappresento tutti i pugliesi”

Il PD a Vizzino: siamo passati da “Diamoci una mano” a “Rappresento tutti i pugliesi”

da Cosimo Saracino
0 commento 190 visite

pdIl traffico aereo civile non si stabilisce per legge o per decreto. È il mercato, sono le compagnie aeree che intanto propongono di attivare rotte in quanto per quelle rotte vi è certezza di remunerazione (aerei pieni). Grottaglie non fa eccezione a questo principio basilare ed infatti basti sapere che nel tempo (come tutti gli aeroporti ) ben avrebbe potuto  avere traffico passeggeri, se soltanto le compagnie aeree avessero attivato rotte. A ciò si aggiunga che con gli scali di Bari e Brindisi già ben strutturati e dotati di numerosi ed efficaci collegamenti, dire, come qualcuno ha detto, che bisogna “investire” pesantemente per ” portare il traffico civile” anche a Grottaglie, in base al ragionamento che “tre aeroporti sono meglio di due”, vuol dire aggiungere amenità ad amenità. Nella congiuntura economica che il Paese e i territori stanno attraversando, gli investimenti pubblici devono essere più oculati che mai e le risorse pubbliche, che sono soldi dei cittadini, devono essere applicate laddove vi siano reali e lungimiranti capacità di sviluppo che in questo caso sembrano insussistenti.

Il “campanilismo becero” di cui Vizzino, assai imprudentemente, parla per attaccare chi gli chiede conto della sua firma sotto la mozione che impegna la Giunta Regionale a predisporre l’aeroporto di Grottaglie ai voli civili, sta esattamente in questo: nel condurre ragionamenti miopi, incentrati esclusivamente sull’insensato inseguimento di consensi da parte di  coloro che rivendicano senza porsi il problema della praticabilità e della sensatezza delle proprie rivendicazioni. Si consideri, infatti, che a meno di 40 km da Grottaglie vi è’ l’aeroporto di Brindisi e a meno di 100 km quello di Bari. Quindi rivendicare i voli da Grottaglie in base alla logica dell’aeroporto sotto  casa  è’ un ” grande” pensiero strategico o è, questo si, campanilismo sterile?

Quanto poi alla pari dignità dei territori pugliesi, principio che condividiamo, non va dimenticato che proprio a Grottaglie si stanno attivando importanti insediamenti produttivi. Risale solo a qualche mese fa (Marzo 2016) l’evento di lancio della piattaforma di sperimentazione per aeromobili a pilotaggio remoto alla presenza del Ministro Delrio. L’Unione europea, infatti, considera  Grottaglie quale luogo ideale per questo tipo di sperimentazione, che rappresenta una importante prospettiva proprio per il futuro dei voli civili. Senza mai dimenticare che la decisione di portare i voli civili a Brindisi fu il riflesso della scelta di portare la produzione, e quindi Alenia, a Grottaglie.

Non va trascurato poi, a proposito di infrastrutture strategiche, il tema dei porti. Se c’è una direzione proficua nella quale avanzare proposte e lavorare è quella del recupero di una forte portualità merci a Taranto e croceristica a Brindisi, che creerebbe le basi per un sistema di sviluppo integrato da potenziare con collegamenti infrastrutturali, i quali renderebbero la Puglia sempre più interconnessa alle grandi reti di movimento merci e passeggeri. Bisognerebbe quindi lavorare sul potenziamento infrastrutturale intermodale per mettere a profitto ciò che già esiste anziché inventare “soluzioni” per compiacere il populismo a basso impegno politico. Se Vizzino vuole mettersi, come dice lui, al servizio dei pugliesi, e non solo del territorio di appartenenza ( il che sarebbe già un vero miracolo), ha tanto da studiare e tante soluzioni fattibili e produttive, in tema di sviluppo, su cui impegnare il tanto tempo che ha a disposizione.

A proposito poi della rappresentanza, gioverà ricordare a Vizzino che siamo passati, in men che non si dica, da “Diamoci una mano”, con il triumvirato (Sindaco, Deputato e Consigliere Regionale) che dovevano risollevare le sorti di Mesagne, a “rappresento tutti i pugliesi” e non solo i cittadini del territorio che lo ha eletto. Fosse vero l’assunto, in Puglia dovremmo avere un unico collegio ed eleggere i Consiglieri su base regionale ma, come saprà bene Vizzino, i Consiglieri Regionali sono eletti in collegi provinciali proprio per garantire adeguata rappresentanza a tutti gli interessi e le istanze territoriali. Anziché perdere tempo con dichiarazioni autoassolutorie e a sottoscrivere mozioni, quelle si, campaniliste, Vizzino prenda esempio da qualche suo collega molto più attivo di lui in fatto di conseguire risultati per il proprio territorio e la propria città. E’ di pochi giorni fa la notizia di un finanziamento di 2 milioni di euro del Governo Nazionale per la realizzazione di un palazzetto dello sport a Fasano. Ai 2 milioni del Governo si aggiungerà 1 milione di cofinanziamento della Regione disposto dall’Ente in seguito all’approvazione di un emendamento del Consigliere Regionale Amati (PD) alla legge di bilancio. A Mesagne, invece, non abbiamo ancora compreso quali vantaggi abbia comportato l’elezione in Consiglio Regionale di Mauro Vizzino.

Partito Democratico – circolo di Mesagne.

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND