Home Primo Piano “Perchè Sanremo è comunità” – di Carla Graduata

“Perchè Sanremo è comunità” – di Carla Graduata

da Cosimo Saracino
0 commento 338 visite

La terza puntata del Festival ha stracciato la controprogrammazione Mediaset: Sanremo al 57,6% di share – Grande Fratello VIP al 10,9%.
La quarta puntata andrà ancora meglio.
Perché la puntata dei duetti del Festival di Sanremo 2023 è stata abbraccio, carezza, calore, famiglia, in una sola parola: comunità!
Il vecchio e il nuovo, finalmente, hanno camminato a braccetto nella puntata più bella delle cinque. Ecchisenefrega se qualcuno ha stonato e qualcun altro ha storpiato un classico, l’importante è che, finalmente, Ieri e Domani si sono stretti la mano senza giudicarsi, senza competere, senza gareggiare.
Nel girotondo della Storia, ieri sera siamo stati tutti catapultati nei luoghi della memoria, quando eravamo felici e non lo sapevamo, quando eravamo semplicemente tristi e ci sentivamo finiti, quando tutto poteva ancora accadere e non ci credevamo, quando Eros Ramazzotti non stava per diventare nonno e Gigimio aveva i brufoli anche sulle orecchie.
Insomma, quando i GIOVANI, gli ESORDIENTI, le NUOVE PROPOSTE eravamo noi.
Amadeus apre la porta ai nostri ricordi ed ecco la magia:

  1. Quelle di Ariete e Sangiovanni sono le nostre giacche anni ‘90: troppo larghe, con spalline troppo alte, su corpi troppo magri alla ricerca di un “Centro di gravità permanente” (meravigliosi Ariete e Sangiovanni)
  2. Ecco le nostre storie d’amore nei “Cinque giorni” di Zarrillo (+Will) che ha i capelli bianchi
  3. Alle ore 21:10, finalmente, arrivano sul palco di Sanremo, orgogliose e fiere, le tanto attese tette e … Signore e signori … oggi il coinquilino è in palestra! In compenso l’amico di merende mi chatta entusiasta: “#ommioddio”. Elodie ha ucciso il piccione ed è esplosa. Io, di spalle, somiglio a BigMama! (NB. Alle ore 21:12, il coinquilino scrive: “Elodie la vediamo anche in palestra!”)
  4. Nel 1988 eravamo tutte ballerine improvvisate con scaldamuscoli colorati e zambrissimi al suono de “La notte vola”. Stasera la versione umana del cane Olly stona. Lorella Cuccarini ha 57 e ne dimostra 22! Sarà che essere “sovraniste” fa bene al fisico (Ma male, molto male alla reputazione!)
  5. Fermate gli orologi: midley di Ramazzotti riuscitissimo con un gigantesco Ultimo ed un emozionato Eros!!!
  6. I BarbaraCola&GianniMorandi del 2023 sono Lazza con un’inaspettatamente bruna Emma che cantano “La fine”
  7. Il malinconico Tananai, con Don Joe e quel gran figo di Antonacci in un toccante medley di Biagio
  8. Che belle canzoni che ha scritto Zucchero. Shari le stroppia, Salmo eccezionale!
  9. Unici Gianluca Grignani con Arisa in Destinazione Paradiso (meritano commento a parte!)
  10. Leo Gassmann (stasera più bello del solito) con Edoardo Bennato ci riportano alle gite del liceo “mentre ti sedevi in ultima fila e speravi che il ragazzo che ti piaceva venisse a sederti vicino a te”, mi scrive Maria. Maria mia, ogni volta che qualcuno si sedeva accanto a me, Gigimio si ficcava sempre mmienzu
  11. Amicizia cazzeggio spensieratezza nel midley degli Articolo 31 con Fedez. #giorgiaLEGALIZZALA
  12. Muti! La musica è qui. VINCONO LE VOCI DI GIORGIA ED ELISA. Applausi. Standing ovation. Sipario!
  13. “Azzurro”, la canzone dei nostri viaggi sulla 128 celeste, cantata da Colapesce-Dimartino e da una Carla Bruni che “s’è gnuttuta” la dentiera
  14. I Cugini di Campagna con Paolo Vallesi: Anima mia e La forza della vita. Vallesi irriconoscibile!
  15. Che Mengoni vincerà questo Festival lo sanno pure i ciclamini di Mesagne e per dimostrare che solo lui può andare all’Eurovision sceglie di cantare Let it be con un coro gospel
  16. gIANMARIA con Manuel Agnelli: poesia
  17. Mr. Rain con Fasma: quanto sono belle le canzoni di C. Cremonini? Qui versione rap #bevabbè
  18. Madame con Izi canta De Andrè: brividi!
  19. Coma_Cose con Baustelle in “Sarà perché ti amo”. Fermi tutti. Leggenda. Brividi. Emozioni. Un PER SEMPRE nel qui e ora. Il sofisticato che abbraccia il nazionalpopolare.
  20. Rosa Chemical con Rose Villain in America: si vola! “Evviva l’amore, evviva il sesso. Libertà!” chiude RosaC.
  21. Modà con Le Vibrazioni: “incantevole poesia”
  22. Levante ha dichiarato di sostenere Elly Schlein: nessuna delle due vincerà. Stasera, però, Levante+Renzo Rubino vincono con Vasco Rossi
  23. Anna Oxa con iLjard Hava in una grande “Emozione da poco”. Finalmente la Oxa graffia!
  24. Sethu con Bnkr44 che canta “Charlie fa surf”. Punto: troppi ricordi!
  25. LDA con Alex Britti in “Oggi sono io” si riabilita!
  26. Grandi Mara Sattei (bona) e Noemi (bona) in “L’amour toujours”!
  27. Paola e Chiara, vestite da adolescenti che hanno fritto molti polpi, cantano 8 loro canzoni: si balla!
  28. Colla Zio con Ditonellapiaga in Salirò: ore 01.27, troppo tardi per ballare ancora, ma l’esibizione funziona!

🌹I SUPER OSPITI
Alle ore 21.12 arriva Peppino Di Capri, lo zio anziano che, stasera, se l’è sentita di venire (‘nzomma!). L’Italia in piedi applaude e si commuove nel ritrovarlo stanco e invecchiato, ma guerriero. Forza Peppino, sei lo zio anziano di ognuno di noi e ti amiamo anche per questo! Soprattutto quando, dall’alto della tua età, ti togli il sassolino dalla scarpa e, nel ringraziare per il premio alla carriera, rimbrotti “Meglio tardi che mai!”
Belle le performance della Rappresentante di Lista e del cast di Mare Fuori (Carolina Crescenti alle ore 23.20 culla “camisatinotti”).

🌹🌹LA CONDUTTRICE – Chiara Francini
✅COMMENTO ALTAMENTE FRAGILE, MANEGGIARE CON CURA!
Chiara Francini ha vinto tutto!
Ha recitato per tutta la serata la parte della svampitella: ironica, spumeggiante, naturale, bella, fasciata in iconici abiti MOSCHINO.
Ci ha ricordato la Nonna di ognuno di noi che, quando arrivava in una casa diversa dalla sua, poteva lasciare tutto tranne la borsa. Le mie nonne Maria se la tenevano stretta al braccio; erano fiere e tenere, dolci ed indipendenti.
Alle ore 1.39, però, Chiara ha tolto la maschera, strappando a morsi il cuore dal petto delle donne che rimarranno “figlie per sempre”.
La sua poesia (monologo è riduttivo) di donna senza figli è delicata, potente, sincera. Nelle sue parole commosse c’è la difficoltà di essere sempre felice quando un’amica le confida di essere incinta; quando si guarda intorno e vede “passeggini ovunque, un esercito di donne che spingono passeggini con dentro neonati mostruosi ma pieni d’amore”.
Il pubblico applaude a scena aperta.
Lei chiude con un doloroso e vero: “Le cose della vita non sono mai come te le eri aspettate”.
Con la stessa intensità con cui ci ha fatto ridere, Chiara è riuscita a farci piangere.
Ecco cosa significa quando una Donna parla per tutte le donne, oltre la banalità e l’ovvio.
Grazie Chiara, per aver usato la sensibilità, l’eleganza e la tenerezza necessarie per affrontare dolori così intimi e personali.
E’ questa la forza della sorellanza!

🌹MENZIONE D’ONORE
Alla rete che raccoglie. Agli amici che salvano. Ai parenti che sostengono. Ai colleghi che aiutano. Agli animali che fanno compagnia. Alla famiglia: in qualsiasi senso, forma, sostanza. Alla comunità reale e non virtuale che abbraccia.
A chi non si gira dall’altra parte davanti alle crepe, alle ferite, ai dolori altrui, ma sostiene e mantiene.
A chi non è superficiale o indelicato, ma lenisce le ferite soffiandoci su un po’ di tatto.
A tutte le Chiara Francini che possono essere meravigliosamente burrose, terribilmente ironiche ed incredibilmente struggenti.
A tutti gli Arisa e i Gianluca Grignani del mondo che, fragili come cristalli, si sostengono l’un l’altro per non sbriciolarsi. Alle loro mani che si cercano per non cadere.
“Abbiamo fatto un casino, Gianlù”, sussurra Arisa a Grignani.
No, Arisa, avete resistito agli urti della vita, in un viaggio senza fermate né confini, destinazione Paradiso. Paradiso città.

🌹MENZIONE D’ONORE da casa
Mesagne perde il Festival di Capitale Italiana della Cultura e vince il Festival di Capitale Regionale della Cultura.
La menzione d’onore, oggi, va a tutti noi mesagnesi che siamo stati e ci sentiamo comunità da sempre.
Anche prima del premio di fedeltà conferito dal Festival di SantEmiliano.
Anche prima che i ciclamini sordomuti invadessero le strade della nostra Città.
Anche prima che le forbici ormai “scugnate” dal troppo lavoro, tagliassero nastri su nastri su nastri.
Anche prima che il mare bagnasse le chianche del nostro Centro Storico.
Insomma, anche prima che ChiaroFerragni sponsorizzasse Mesagne in tutti i mari e in tutti i laghi.

🌹MESAGNE E’ LA CITTA’ CHE AMO – n. 2 CONSIGLI PER GLI ACQUISTI 4
🎤Primo Consiglio per gli Acquisti
Angela dell’ Edicola Ciribí (Mesagne) non vende sogni, ma solide realtà.
Cercate un regalo, un pennarello, un giocattolo, una carta da lettere, una rivista, un ciondolo, uno sticker, uno “stracuenzu” qualsiasi? da Angela lo trovate! Se volete rendere felice il bambino che è in voi andate da lei (e Roberta).
🎤Secondo Consiglio per gli Acquisti
Marilena di OffiCibo (Mesagne) vende solidi sogni incastonati in piatti gustosissimi. Se volete sentirvi in famiglia anche quando mangiate fuori, dovete assolutamente assaggiare la pizza di Paolo di Officibo.
Ci tengo a sottolineare che anche per questo post non ho ricevuto denaro, né regali, né voti, né like.
PRECISAZIONE D’OBBLIGO: Vi consiglio di frequentare anche tutte le altre cartolibrerie ed edicole di Mesagne, punti di luce delle nostre periferie.
Ed evidenzio che ho sempre mangiato bene anche in tutte le altre pizzerie della nostra Città.
In particolare non vorrei si fossero offese le pizze di Mino&Salvatore di Villa Leta Mesagne : credetemi, sono saporitissime anche le loro!

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Privacy Policy Cookie Policy

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND