Home Attualità Scooby, cane di quartiere della zona Manfredonia a cui piace la libertà

Scooby, cane di quartiere della zona Manfredonia a cui piace la libertà

da Cosimo Saracino
0 commento 335 visite

scoobyPer chi frequenta la zona Manfredonia la sua presenza non è sicuramente sfuggita. Scooby, con il suo incedere lento, sembra il padrone di tutto il territorio. Un cane docile e amico di tutti, grandi e bambini. Il suo girovagare libero per le vie intorno a piazzetta Japigia viene considerato erroneamente come sinonimo di abbandono. Ma Scooby ha lo status di cane di quartiere. L’iniziativa del “cane di quartiere” nasce 4 anni fa, tramite un protocollo d’intesa tra Comune e l’associazione ambientalista animalista “Gli Amici di Snoopy”; lo scopo è quello di dare la possibilità ad un cane randagio di continuare a vivere LIBERO e non trascorrere la vita in canile. Un randagio “regolarizzato” per intenderci. Prima di scegliere un cane di quartiere i volontari si accertano sul suo stato di salute, (che non abbia bisogno di cure mediche giornaliere) e sul carattere (come reagisce alla presenza di persone/animali). Se il cane è idoneo si procede con la sterilizzazione/castrazione, poi viene microchippato e infine viene riammesso sul territorio.

I cani di quartiere hanno la possibilità di andarsene in giro LIBERI per le strade e con un processo naturale scelgono anche il posto dove stanziare. Generalmente dove trovano cibo e attenzione da parte di qualche cittadino benevolo.

scoopy2“Scooby – scrive Yvonne Falcone-, si trova in quella zona da quando era poco più che cucciolo, era lì anche prima dell’apertura della pizzeria e il cibo e l’acqua non gli sono mai mancati! Nemmeno adesso va in giro a “cercare un tozzo di pane e pozzanghere in cui bere” perché c’è gente della zona che, d’accordo con i volontari,  si occupa di lui giornalmente!”

 Una volta una famiglia ha provato pure a portarselo a casa, una bella villetta residenziale della zona, ma Scooby ha rotto la recinzione ed è tornato in piazzetta. Scooby è nato LIBERO e tale vuole (e DEVE – afferma Falcone) rimanere!

In ogni caso chi è interessato all’adozione di Scooby può farlo solo attraverso l’associazione “Gli Amici di Snoopy” che ne ha la custodia e la responsabilità giuridica. (Trovate la pagina ufficiale su Facebook). E comunque se si vuole restare tranquilli basta provare a passare del tempo con lui in piazzetta e se proprio c’è qualcuno che desidera adottare un cane si può fare un salto in canile: ci sono 230 cani che aspettando. Loro sì che hanno bisogno d’aiuto!

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND