Home Attualità Servizio di integrazione scolastica, il Consorzio BR4 ha presentato i laboratori invernali

Servizio di integrazione scolastica, il Consorzio BR4 ha presentato i laboratori invernali

da Cosimo Saracino
0 commento 97 visite

La pluriennale esperienza dei laboratori estivi organizzati dal Consorzio ATS BR4 convince per qualità e gradimento. E proprio facendo tesoro di tale esperienza, nei prossimi giorni prenderà il via il programma invernale delle attività rivolte ai minori beneficiari del servizio di Integrazione Scolastica Specialistica, del servizio di Assistenza Educativa Domiciliare e ai bambini e ragazzi con bisogni educativi speciali segnalati dai servizi sociali dei 9 Comuni che costituiscono il Consorzio: Cellino San Marco, Erchie, Latiano, Mesagne, San Donaci, San Pancrazio Salentino, San Pietro Vernotico, Torchiarolo, Torre Santa Susanna. Alla conferenza di presentazione del nuovo percorso sono intervenute alcune delle massime espressioni istituzionali del Consorzio BR4: il presidente Antonio Calabrese, il direttore Pierpaolo Budano e la vicepresidente Lucrezia Morleo.

«La scelta unanime del Consiglio di Amministrazione di organizzare, per la prima volta anche in inverno, l’esperienza estiva dei laboratori – ha dichiarato il presidente Calabrese  – scaturisce da una considerazione semplice ma che convince tutti: i percorsi extrascolastici rappresentano per i nostri ragazzi, e per le loro famiglie, un obiettivo prioritario sul quale il Consorzio continuerà ad investire anche attraverso la realizzazione di altri importanti progetti». I dettagli sulla tipologia del percorso ludico e formativo che prenderà vita a partire dalle prossime settimane sono stati illustrati dalla dott.ssa Valentina Capodieci e dalla dott.ssa Elena Galiano, che hanno partecipato all’iniziativa in rappresentanza della cooperativa “Socioculturale” in veste di coordinatrici del servizio di integrazione scolastica. «Continuiamo a puntare a livelli ottimali di inclusione e formazione, l’intento resta quello di accompagnare i minori destinatari di bisogni speciali nello sviluppo non soltanto delle loro autonomie, ma anche di quelle abilità che non sempre emergono nei contesti prettamente didattici», ha spiegato la vicepresidente Morleo.

I ragazzi saranno accolti presso le sedi delle organizzazioni che gestiranno i progetti per promuovere la socializzazione e le autonomie personali, si tratta dell’Oratorio “Santi Angeli Custodi” di San Pietro Vernotico, di “Arci La Manovella” e della cooperativa sociale “Giro di Boa” di Mesagne, dell’associazione di promozione sociale “Il Messape – Officina didattica in natura” e del “Gruppo Storico” di Latiano. Contatto con la natura, arte, movimento, musica gli elementi per guidare alla maggiore conoscenza di sé e alla scoperta dell’altro: le attività proposte, tutte gratuite, di certo non lasceranno spazio alla noia.

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Privacy Policy Cookie Policy

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND