Home Cronaca Via Torre o via Melissa Bassi? E l’ambulanza arriva in ritardo

Via Torre o via Melissa Bassi? E l’ambulanza arriva in ritardo

da Cosimo Saracino
0 commento 373 visite

via_melissa_bassi_quimesagneFortunatamente la ragazza caduta ieri sera con motorino non era in pericolo di vita. Altrimenti i soccorsi sarebbero finiti sotto inchiesta (come spesso accade in questi casi). La causa del ritardo dell’ambulanza sembrerebbe dovuta al cambio di denominazione di Via Torre che nel primo tratto, da qualche anno, ha assunto giustamente il nome di Via Melissa Bassi (qui c’è la casa natale della povera ragazza rimasta vittima dell’attentato il 19 maggio 2012 alla Morvillo-Falcone di Brindisi). Ad alcuni navigatori satellitari, e tra questi sembra non ci siano sono quelli in dotazioni nelle ambulanze del 118, la nuova denominazione è stata aggiornata. Per questo motivo ieri sera intorno alle 20.30 i soccorritori del 118 si sono fidati della voce guida del satellitare e giravano come una trottola intorno al tratto iniziale di via Torre. La ragazza caduta rovinosamente a terra con il suo motorino, nel frattempo veniva soccorsa dai passanti che vedevano l’ambulanza a duecento metri di distanza passare e ripassare. Fortunatamente – ribadiamo – l’incidente non era molto grave altrimenti avremmo scritto ben altro questa mattina. La vicenda è stata spiegata nei particolari da Federico Facecchia titolare dell’attiva “Start – Computer Space e Communication” che si trova in quel tratto al civico 56.

Ecco il post di Federico Facecchia su Facebook: “Stavo pensando che … se decidete di avere un incidente stradale … che non vi venga in mente di farlo su quello che storicamente è stato il primo tratto di “Via Torre S. Susanna” in quanto, ad oggi (giusto o sbagliato che sia), sembra non esistere più con tale nome su alcuni navigatori satellitari, tra i quali, quelli in dotazione di qualche ambulanza del 118 … quel tratto è ufficialmente “Via M. Bassi” … ma non per tutti e/o tutto! Via Torre comincia ufficialmente da un numero civico più alto (e non dal n. 1) … perché la strada è stata divisa in due ma la numerazione non è mai stata rifatta (e anche questo solo per pura informazione non conoscendo le norme sull’assegnazione o sulla numerazione delle pubbliche vie). Concludendo … sono stato a soccorrere moralmente una ragazza che ha avuto la sfortuna di cadere dallo scooter intorno al civico 50, sembra nulla di grave ma tutto da verificare … il 118 che mi ricontatta per capire dove eravamo … passa e ripassa a 200 metri da noi ma arriva dopo oltre mezz’ora perché il navigatore lo porta altrove … siamo messi proprio male … prima di cambiare il titolo ad una pubblica e storica via non si pensa a tutto ciò ?!? non ci sono delle operazioni/comunicazioni basilari da fare entro tempi brevi?!? e se fosse stato qualcosa di molto più grave?!? Tutti sapete che ho la mia attività al civico 56 ma tutti gli atti ufficiali riportano ancora “Via Torre S. Susanna n. 56” ( e mi sta bene!), indirizzo che io continuo a dare per identificare la mia attività… sbaglio io o qualcuno doveva comunicare la variazione?!?!? Buona notte popolo di facebook!

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND