Home Dal Territorio Il PD di Erchie chiede apertura di un dibattito politico

Il PD di Erchie chiede apertura di un dibattito politico

da Redazione
0 commento 58 visite

Il PD di Erchie, in piena solidarietà al sindaco Pasquale Nicolì, prende atto della dolorosa decisione di dimettersi dalla carica di primo cittadino.
Questo segna la fine di una stagione condivisa dalla coalizione “Uniti per la Svolta” e dalla maggioranza degli elettori erchiolani, uniti per rivoluzionare la gestione pubblica.

Sforzandosi di superare le carenze e le forti resistenze burocratiche, l’amministrazione Nicolì ha sempre perseguito il bene del territorio e dei suoi abitanti, cercando di fornire servizi efficienti e concrete possibilità di sviluppo nonostante i tanti intralci (anche provenienti dall’esterno)

Ha speso i primi mesi per la riorganizzazione della macchina amministrativa, portandola a livelli di funzionalità fino a ieri solamente sognati!

I primi risultati positivi sono già sotto gli occhi di tutti, come il recupero di alcune infrastrutture strategiche (centro raccolta rifiuti zona PIP, parco giochi, Campo Comunale), abbandonate per anni in stato di degrado e la realizzazione di rilevanti momenti di aggregazione e crescita socio-culturale. Ma soprattutto, cittadini finalmente trattati da “Cittadini” (e non da amici o nemici!)

Il PD, nel rivendicare il ruolo chiave avuto nella ricerca e attuazione delle migliori soluzioni amministrative, rinnova il suo impegno futuro per questa strada di cambiamento. Convinto che debba essere perseguita fino al raggiungimento del traguardo finale

Oggi è stato interrotto un percorso storico per il nostro paese, provocando danni che solo il prossimo futuro e il buon senso dei cittadini potranno, forse, riparare. A patto che si tenga la barra del timone sempre in direzione del rinnovamento.

Sarà nostra intenzione aprirci al confronto con tutte quelle forze politiche e civiche di Erchie che si riconoscono in questo obiettivo fondamentale! Ci appelliamo, infine, a tutta la cittadinanza, perché sostenga lo sviluppo di un dibattito politico democratico che stimoli quella coesione sociale necessaria al progresso della nostra comunità.

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Privacy Policy Cookie Policy

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND