Home dal Comune Nuova vita per “Demetra”, l’imbarcazione sottratta al crimine sarà recuperata dai ragazzi

Nuova vita per “Demetra”, l’imbarcazione sottratta al crimine sarà recuperata dai ragazzi

da Cosimo Saracino
0 commento 268 visite

Inaugurazione di inizio lavori sabato 20 aprile, ore 16.30 Marina di Brindisi

Demetra è il nome della barca a vela, modello Bavaria Cruiser 46, che prende il nome dall’Asd “Demetra per la vita” con sede a Mesagne. L’imbarcazione, sequestrata a seguito di reato di immigrazione illegale, è stata affidata all’associazione di promozione sociale per la realizzazione del progetto socio-educativo denominato “Refitting soul Demetra: io sono, io posso”, un titolo  che riprende il termine anglosassone “rimontaggio” e con cui la lingua inglese indica le attività che dalle singole riparazioni, fino al rinnovo dell’intera struttura, servono a preservarla dall’usura e a garantire condizioni ottimali di navigazione. 

I protagonisti del percorso saranno i giovanissimi individuati dai Servizi Sociali del Comune di Mesagne insieme ai minori delle organizzazioni territoriali che operano nell’ambito del Terzo Settore occupandosi di accompagnamento educativo e inclusione lavorativa. Ripristini, fissaggi, sostituzioni, sia sulla parte esterna che interna del bene, con l’obiettivo di renderlo unico, originale, funzionale: il refitting sarà coadiuvato dall’Associazione Demetra e dai tecnici del Cantiere Navale Danese con l’intento di supportare il processo di crescita di giovani che vivono situazioni di disagio, per favorire l’autostima e l’acquisizione di competenze attraverso il lavoro di gruppo.

Il progetto, senza fini di lucro, verrà attuato grazie al contributo volontario di privati e imprese dotati di una spiccata sensibilità sociale.  All’inaugurazione di “inizio lavori” – che si terrà sabato 20 aprile alle ore 16.30 in via Dardanelli 2 (Marina di Brindisi) – interverrà il Presidente della Provincia di Brindisi, on. Antonio Matarrelli. L’iniziativa gode del patrocinio della Provincia di Brindisi e della città di Mesagne, del Consorzio ATS BR4 e di Avviso Pubblico Enti locali e Regioni contro mafie e corruzione.

cbo

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Privacy Policy Cookie Policy

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND