Home Attualità Il mesagnese Adolfo Rosato e la sua avventura “17 giorni senza soldi”

Il mesagnese Adolfo Rosato e la sua avventura “17 giorni senza soldi”

da Cosimo Saracino
0 commento 619 visite

Un esperimento sociale per sensibilizzare le persone sull’importanza del lavoro, la necessità di aprirsi all’accoglienza dei meno abbienti e a condividere aiuti umanitari. Questi i temi principali temi che sono alla base dell’avventura che Adolfo Rosato, 36 anni di Mesagne, ha deciso di condurre in giro per l’Italia. Da Mesagne verso Milano senza un soldo in tasca e affidandosi solo al cuore generoso degli italiani. L’esperimento è iniziato quattro giorni fa quando Adolfo, durante una giornata di pioggia, si trova con il suo asciugamento sulla spiaggia di Apani.

Adolfo è stato accompagnato sulla battigia da un suo amico, ma il tempo è andato sempre peggiorando e quindi decide di andare a piedi verso Brindisi facendo autostop. Non tutte le auto si fermano, quindi ha tutto il tempo per pensare su come capitalizzare questa esperienza. Gli viene l’idea: creare un format su Instagram con il racconto di 17 giorni senza soldi. Viaggiare è sempre stata la sua passione. Da cuoco ha vissuto in molte cucine della zona e sa che i ristoranti spesso buttano il cibo che non viene consumato. Chiederne una parte non dovrebbe essere un problema, riflette. Adolfo odia i soldi, ha sempre rifiutato l’asservimento al denaro e questa sua riluttanza gli ha permesso di sperimentare la solidarietà vera.

Quindi decide di partire. Prima tappa nel dormitorio di via San Vito a Brindisi. Accolto con rispetto da tutti gli immigrati, trascorre una notte difficile. La situazione di degrado all’interno del capannone è terribile, smartphone in mano e parte la denuncia pubblica. Carica ancora una volta lo zaino in spalla e si mette in cammino verso Bari, dove si trova mentre scriviamo. Tra gli obiettivi di questo viaggio c’è anche la volontà di sensibilizzare le istituzioni su diverse situazioni di difficoltà del nostro Sud. Adolfo, però, vuole raccontare anche ciò che di bello offre il nostro territorio. E lo fa con ogni giorno, guardando nella telecamera del suo telefonino collegato a @17giorni0soldi per raccontare una Italia con le sue luci e le tante, troppe, ombre. Buon cammino Adolfo.

Potrebbe piacerti anche

QuiMesagne – redazione@quimesagne.it
Testata giornalistica Qui Mesagne registrata presso il Tribunale di Brindisi Registro stampa 4/2015 | Editore: KM 707 Smart Srls Società registrata al ROC – Registro Operatori della Comunicazione n. 31905 del 21/08/2018

Amministratore Unico/Direttore Editoriale: Ivano Rolli  – Direttore Responsabile: Cosimo Saracino

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND